Categories:

Idee per scrivere Solarpunk

Questa rubrica periodica raccoglie idee da riviste e pubblicazioni scientifiche, un archivio a disposizione di chi vuole scrivere letteratura solarpunk, ma anche semi per chi ama la lettura e per chiunque si interessi a ciò che può cambiare in meglio il nostro futuro.

di Franco Ricciardiello

Al Politecnico Federale di Zurigo si sperimenta la produzione di un combustibile drop-in, un idrocarburo sintetico adatto anche a motori in uso oggi nell’aviazione. Il procedimento consiste nell’estrarre dall’atmosfera H2O e CO2, inviate poi a un reattore ad alta temperatura dove a contatto con a una struttura di ceramica vengono rilasciati idrogeno e monossido di carbonio, che possono essere facilmente convertiti in gasolio, kerosene e metanolo.

L’impronta carbonio del procedimento è a impatto zero, perché la CO2 rilasciata bilancia quella assorbita dall’aria. Prodotto in un ciclo industriale, questo carburante sarebbe relativamente economico, adatto nell’aviazione perché al momento, al contrario del movimento veicoli terrestri, non esistono motori elettrici di potenza tale da permettere il volo di aeroplani.

Fonte: Le Scienze, gennaio 2022

Leggi gli altri post dei SEMI

Cos’è il solarpunk: leggi il manifesto

Blog: HOME

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Riceverai una mail mensile con:
riepilogo dei post del mese; info su appuntamenti e presentazioni; ultime uscite; un post dal nostro archivio; un editoriale della redazione.
Condividi il post

Comments are closed