Categories:

MASSIMO SANDAL, LA MALINCONIA DEL MAMMUT. SPECIE ESTINTE E COME RIPORTARLE IN VITA, IL SAGGIATORE, 2019, €20,90 CARTACEO, €15,99 EBOOK

“La malinconia del mammut” è il primo libro del giornalista e divulgatore scientifico Massimo Sandal. Si tratta di un viaggio nel tempo profondo, che racconta la storia delle grandi estinzioni, da quella del Permiano fino alla «sesta estinzione di massa», che sta già affliggendo la nostra biosfera e ci riguarda da vicino. Si passerà alla scoperta di terre scomparse, oceani di fuoco e meteoriti precipitati dal cosmo, ere abitate da microscopici organismi, piante spaventose e animali straordinari come il dodo, il tilacino, la tigre dai denti a sciabola, i dinosauri.

Come in un gigantesco museo di scienze naturali in cui tutto d’improvviso torna in vita, assistiamo alla resurrezione di uno stambecco dei Pirenei scomparso cento anni fa attraverso campioni di cellule conservate in azoto liquido, alla «costruzione» di un antico uro per mezzo di incroci tra specie simili a quella estinta, all’inaugurazione di un vero e proprio Jurassic Park in Russia e ai tentativi ambiziosi, talvolta folli, di riportare in vita il nostro animale preistorico preferito: il mammut, fonte di ispirazione per scrittori e artisti, idolo dei bambini e oggetto dei desideri degli scienziati. Nell’ultima sala di questo bizzarro museo ci siamo noi, la specie dominante e invincibile; oppure soltanto la prossima a scomparire.

Con una prosa cristallina, Massimo Sandal ci parla della storia della Terra, della sua evoluzione, delle grandi catastrofi che l’hanno caratterizzata e della responsabilità dell’uomo, nonché delle complicate implicazioni del concetto della de-estinzione, che vorrebbe riportare in vita specie fantastiche che non esistono più.

Marco Melis
sun-solarpunk
Guarda le altre proposte di letture a tema
Condividi il post

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *