Davide Del Popolo Riolo, Cinque stagioni su Eureka, Delos Digital 2021, ebook € 1,99

Primo della collana «Atlantis», curata da Franco Ricciardiello, il romanzo breve Cinque stagioni su Eureka di Davide Del Popolo Riolo offre diversi temi interessanti.

Primo fra tutti l’ambientazione: un esopianeta sul quale le forze della natura – pioggia, vento, siccità e caldo feroce, nebbia, neve – imperversano per lunghi periodi dell’anno. Le stagioni di Eureka si susseguono implacabili, eppure molti terrestri hanno accettato di farne una nuova patria e di trasferirsi nella città-stato di Nea Atena, nella speranza che le Nove Potenze Spaziali mantengano la promessa di rispettare l’ecologia del pianeta. La responsabilità degli umani rispetto alla colonizzazione spaziale è uno dei perni della storia.

La vicenda che si svolge su Eureka è quindi politica ma anche di formazione, la seguiamo attraverso lo sguardo di Erno, un ragazzino scosso dalla perdita e dalla rabbia, che diventa faticosamente adulto grazie a qualche buon incontro che cambia radicalmente il suo punto di vista sul mondo.

Uno dei temi più suggestivi, reso dall’autore con rapide pennellate, è la presenza della musica come forza che unisce le coscienze e consente agli umani di sentirsi popolo. È un’emozione che abbiamo vissuto in molti, durante esperienze collettive, e che segna due delle scene più intense della storia.

Nonostante metta in scena un lungo conflitto sociale, l’autore lo affronta da un punto di vista pacifista perché, come dice la poetessa Selma:

“Una lotta violenta, anche se vittoriosa, porta al potere persone violente, che sanno governare solo con la violenza”

Infine, Cinque stagioni su Eureka sottolinea un aspetto importante di qualunque genere di narrativa: una buona storia – anche quando esplora, come questa vicenda, le strade che portano a un futuro migliore – può funzionare solo attraverso conflitti e tensioni, confronti e fallimenti. E, in questo caso, anche con un pizzico di ironia.

Un’ultima osservazione: Davide Del Popolo Riolo ha privilegiato per Eureka una struttura lineare e compatta, scandita dal trascorrere degli anni e dalle forze naturali del pianeta. L’ambientazione, i particolari forniti sulla società di Nea Atena e alcuni personaggi (Ellen e Selma, ad esempio) avrebbero comunque potuto sostenere una maggiore ramificazione narrativa e soddisfare così le curiosità suscitate dalla lettura.

Silvia Treves
sun-solarpunk
Guarda le altre proposte di letture a tema
Condividi il post

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *