Categories:

Franco Ricciardiello

Un gioco da tavola per ipotizzare cosa potrebbe accadere se le grandi potenze internazionali prendessero davvero sul serio la crisi scatenata dal climate change: è quello che stanno progettando due esperti di board games del calibro di Matteo Menapace, già autore di giochi cooperativi mirati al problem solving, e Matt Leacock, al quale si devono una serie di titoli da Pandemic (2008), che l’ha imposto sulla scena, fino a Pandemic Legacy (2020).

Come Pandemic, Daybreak è un gioco cooperativo in cui per vincere occorre collaborare nella gestione di una serie di fattori, mnazionali e internazionali, e affrontare le sfide climatiche, rappresentate dalle incognite di un mazzo di carte.

Ogni giocatore controlla una potenza mondiale, implementando politiche e tecnologie per smantellare il motore del riscaldamento globale e per costruire società resilienti che proteggano le persone da crisi potenzialmente letali. Se la temperatura globale diventa troppo alta, o se troppi abitanti di qualsiasi potenza mondiale sono in crisi, tutti perdono. Ma se lavorate insieme per portare le emissioni globali a zero, vincerete tutti!

Dal sito Daybreakgame
Condividi il post

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *