Categories:

Idee per scrivere Solarpunk

Questa rubrica periodica raccoglie idee da riviste e pubblicazioni scientifiche, un archivio a disposizione di chi vuole scrivere letteratura solarpunk, ma anche semi per chi ama la lettura e per chiunque si interessi a ciò che può cambiare in meglio il nostro futuro.

di Franco Riccirdiello

Come quasi tutte le piante, le alghe ottengono energia dalla fotosintesi, processo mediante il quale utilizzano la luce solare per convertire anidride carbonica e acqua in ossigeno e zuccheri. In effetti, la fotosintesi consente alle alghe di immagazzinare energia luminosa sotto forma di energia chimica che possono riutilizzare. Sono in corso ricerche per ottenere il processo inverso: ottenere luce dalle alghe. Un prototipo di sistema del genere è attualmente in funzione in un parcheggio di Bordeaux, Francia.

Le emissioni di anidride carbonica contribuiscono in modo importante al cambiamento climatico. I ricercatori che hanno sviluppato la lampada mostrata nella figura affermano che può rimuovere dall’atmosfera una tonnellata di anidride carbonica all’anno, cioè dieci volte la quantità di anidride carbonica “sequestrata” da un frassino in un anno. Quando le alghe delle lampade muoiono, potrebbero essere raccolte e utilizzate per produrre biocarburanti. Questi possibili benefici ambientali sono uno dei motivi per cui le lampade alle alghe sono studiate al NSF Center for Sustainable Nanotechnology: sebbene siano molto più grandi della nanoscala, sono un buon esempio di nuove tecnologie sostenibili in fase di sviluppo.

Fonte: Sustainable Nano

Leggi gli altri post dei SEMI

Cos’è il solarpunk: leggi il manifesto

Blog: HOME

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Riceverai una mail mensile con:
riepilogo dei post del mese; info su appuntamenti e presentazioni; ultime uscite; un post dal nostro archivio; un editoriale della redazione.
Condividi il post

Comments are closed